M'illumino d'immenso 

"M'illumino d'immenso", così come Ungaretti, tutte le volte che con la mente ritorno a quegli sguardi che sono rimasti scolpiti nel cuore.

Sul quadro che è quello della mente mia, ogni ospite della Piccola Casa ha lasciato il suo tocco di luce, l'impronta della sua dolce armonia. Come riuscire a comunicare un’esperienza talmente profonda e intensa da risultare ineffabile? Nessuna parola potrà mai esprimere le vive emozioni che si provano nell’essere volontari al Cottolengo.

Impressa nel quadro della mente mia vi è ora una dolce assonanza di luci e di colori, che tanti piccoli sorrisi hanno lasciato. Erano quelli degli ospiti della Piccola Casa, contenti di avermi fra loro. Essi mi hanno accolta a braccia aperte e con gioia mi hanno insegnato ad apprezzare la vita e a ridare valore ai piccoli gesti. A volte basta un solo sguardo, una carezza, un sorriso per illuminare un’esistenza; e poi, come in un gioco di specchi, ti accorgi che quella stessa luce ti abbaglia e ti travolge di rimando.

«In ogni cuore umano nonostante tutti i problemi che ci sono, c’è la sete di Dio e dove Dio scompare, scompare anche il sole che dà luce e gioia», disse il Papa, Benedetto XVI, ai giovani riuniti sulla piana di Montorso. Questo sole, che dà luce e gioia, brilla nei cuori degli ospiti del Cottolengo e si diffonde in tutti quelli che sono pronti ad accoglierlo. Questo il grande dono che viene fatto ai volontari, perché anche in mezzo a mille difficoltà questa gente fantastica non perde mai la gioia di vivere e la trasmette con entusiasmo a quanti sono pronti a lasciarsi rapire da un abbraccio di luce.

Difficile spiegare le emozioni di un istante; ci sono cose che non si riescono a raccontare, se non per mezzo di vaghe impressioni. Così vi affido la mia testimonianza che, come in un quadro di Monet, affianca e unisce tanti sprazzi di luce. Spetta ora a ciascuno di voi scoprire il valore di ogni singolo tocco che sta sulla tela. Perché anche il più insignificante può generare armonia ed è parte di quell’immenso capolavoro che illumina d’immenso.

Una giovane – estate 2007


Piccola Casa della Divina Provvidenza, via S. G. Cottolengo, 14 - Torino, tel.+390115225111 — Cookie policy