Firenze: alla Piccola Casa arriva l’orto dell’inclusione

Parte il laboratorio esperienziale «Demetra» per  ragazzi e adulti con disabilità

 

Alla Piccola Casa della Divina Provvidenza di Firenze arriva l’orto che crea inclusione sociale.

Il 9 maggio presso la struttura del Cottolengo di via dei Cappuccini 6/A prende il via «Demetra», il progetto sottoscritto in forma sperimentale dalla Piccola Casa con il Comune di Firenze e l’azienda Afam, Farmacie Comunali Firenze.  

Si tratta di percorsi di inclusione sociale e autonomia rivolti sia a ragazzi con disabilità che si trovano nella fase conclusiva del proprio percorso scolastico sia ad adulti con disabilità acquisita. Tutto parte da un orto di circa 200 metri quadri su cui i giovani potranno imparare il mestiere agricolo attraverso diversi corsi di formazione attivati quattro giorni a settimana dalle 9 alle 16.

Gli studenti avranno a disposizione un tecnico agronomo, un educatore di Afam e un operatore socio sanitario. Opereranno all’aperto e in una serra prefabbricata di 12x5x3 metri.

I giovani avranno l'opportunità di sperimentarsi fuori dal contesto familiare e scolastico in un ambiente che consente l'apprendimento di nuove competenze mediante  il contatto con la terra e la natura. «Le persone adulte coinvolte nel progetto», spiega don Massimo Zanatta, direttore della Piccola Casa di Firenze, «potranno trasmettere la propria esperienza e maturità al giovane, riconquistando un ruolo sociale e implementando la propria esperienza verso un inserimento occupazionale».   

Nel contesto agricolo, vicino al terreno, sono annesse altre strutture necessarie per l'accoglienza e lo svolgimento delle attività (spogliatoio, ripostiglio attrezzi, mensa per il pranzo, altri locali).

Il progetto dopo una fase sperimentale di 6 mesi potrà essere riproposto per un altro anno.

L’attività verrà presentata giovedì 9 maggio alle 11 presso la Piccola Casa di Firenze: interverranno don Massimo Zanatta, direttore del Cottolengo di Firenze e delegato della Piccola Casa della Divina Provvidenza, Sara Funaro, assessore al welfare del Comune di Firenze, Massimo Mercati, presidente di Afam e Marco Nerattini, direttore della Società della Salute di Firenze.

  

 

 


Piccola Casa della Divina Provvidenza, via S. G. Cottolengo, 14 - Torino, tel.+390115225111 — Cookie policy