125° Anniversario

A Pescantina continuano i festeggiamenti in occasione del 125° anniversario di fondazione della scuola San Luigi che si sono aperti il 22 febbraio con un Concerto meditativo sulla vita del Santo Cottolengo.

Il 27 marzo, si è tenuto il secondo appuntamento: un incontro formativo sul tema “Il senso della presenza cottolenghina oggi, nella scuola” tenuto da Padre Carmine Arice (padre generale della Piccola Casa). Erano presenti anche: Madre Elda Pezzuto (superiora generale della Congregazione Suore di San G. B. Cottolengo), Sr Annamaria Perego (direttrice delle scuole Cottolengo), Sr Raffaella Gadda (direttrice della Scuola San Luigi) insieme alle sorelle della comunità Sr Pierina, Sr Rita e sr Clarish.

Al momento formativo, che ha coinvolto un po' tutto il paese, erano presenti oltre ai genitori, alle insegnanti, alle operatrici e  agli "amici" anche le autorità civili nella persona del Sindaco, del Vice sindaco, dell'Assessore all'Istruzione,  alcuni referenti di Verona appartenenti della Federezione Italiana Scuole Materne e don Ilario, Parroco di Pescantina.

Durante il saluto iniziale, Sr Raffaella ha sottolineato che: "tutte le scuole “Cottolengo”, anche  quella di Pescantina, sono un’espressione della più vasta opera della Piccola Casa che si impegna, a prendersi cura dei più piccoli, promuovendo la dignità di ciascuno nella sua originalità e diversità, offrendo esperienze di condivisione, di crescita e di fede".

Nel suo intervento Padre Carmine Arice ha approfondito il significato del verbo EDUCARE  sottolineando che "la crescita dell'uomo è un punto importante della mission cottolenghina, insieme  alla cura della persona in modo personalizzato prestando particolare attenzione all'inclusione dei bambini più bisognosi e alle famiglie più fragili".

Al termine dell'intervento del Padre, il Sindaco ha preso la parola evidenziando come: "nell'oggi raccogliamo i frutti dell'educazione ricevuta da molte generazioni di alunni che hanno frequentato questa scuola. Un esempio concreto è la presenza in Pescantina di una cooperativa che si occupa di persone con disabilità che è certamente frutto di una sensibilità alimentata dall'educazione ricevuta nella scuola San Luigi".

Per ringraziare i Superiori Cottolenghini intervenuti all'evento, alcuni bambini presenti hanno donato loro una borsa disegnata con le loro mani dove viene raffigurato il Cottolengo circondato da bambini e la scritta riportante lo slogan di questi eventi: "I più piccoli nel cuore".

Il saluto finale è stato in realtà un ricordarsi e darsi appuntamento ai prossimi eventi.


Piccola Casa della Divina Provvidenza, via S. G. Cottolengo, 14 - Torino, tel.+390115225111 — Cookie policy