Suor Maria Carola Cecchin

Continua la Causa di Canonizzazione: Super Miro

16 ottobre 2015

Venerdì 16 ottobre 2015 alle 11, 30, in via Arcivescovado 12, alla presenza di Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Cesare Nosiglia, su richiesta della Postulatrice suor Antonietta Bosetti si apre l’Inchiesta diocesana (Super Miro) sull’asserito miracolo avvenuto a Gatunga (Meru- Kenya), per intercessione della Serva di Dio Suor Maria Carola (Fiorina Cecchin).

Per l’occasione, sono presenti Madre Giovanna Massé, la Consigliera generale suor Loredana Serena, rappresentanti l’Attore della Causa: la Congregazione delle Suore di San Giuseppe B. Cottolengo; con loro altre Sorelle: la Superiora provinciale di Torino suor Lucia Serra con la sua segretaria suor Laura Perfetti, la Delegata territoriale dell’Africa suor Francesca Moiana, due sorelle africane suor Cecilia e suor Purity, la dottoressa suor Elisa Scalabrino, perito ab inspectione che essendo stata in questi ultimi mesi in Africa, ha potuto verificare l’inspiegabilità scientifica del fatto e due Superiore locali di Torino: suor Colomba Bergamin e suor Nicoletta Arrivabene.

Partecipano alla nostra gioia Padre Lino Piano e don Paolo Boggio, mentre sono stati impossibilitati per cause di forza maggiore i Fratelli. Non manca la presenza sempre gradita di qualche laico che ci hanno dato e ci danno man forte: il Sig. Lino Marchisio, un pronipote di suor Maria Carola, abitante a Chieri, il Sig. Claudio Cecchin, da ricordare anche perché ha scannerizzato la biografia della prozia “Soavi memorie” scritta nel 1927 da suor Scolastica Piano, pure missionaria in Kenya e diventata poi Madre generale delle suore cottolenghine dal 1935 al 1938.

Presiede la cerimonia per la nomina degli officiali e del Perito medico Sua Ecc.za Mons. Nosiglia, su indicazioni del Cancelliere Mons. Giacomo Maria Martinacci che funge da notaio in questa Sessione di Apertura. Invitata prende la parola la Postulatrice che presenta per sommi capi l’evento straordinario.

Il fatto avviene mentre stavano trasportando la partoriente per il taglio cesareo su una jeep-ambulanza sotto una pioggia torrenziale e su strade rese impraticabili, ad un ospedale distante due ore da Gatunga. Una nostra sorella suor Catherine Kathoni, aiutante dell’Infermiere ostetrico Signor Karani, in questo frangente si sente ispirata ad invocare Suor Maria Carola, (n.r. la cui fama di santità era ed è molto viva in quelle zone, invece da noi non era stato ancora pensato di avviare la Causa di beatificazione e canonizzazione di Suor Maria Carola). Risultato!... dopo circa trenta minuti il neonato che avevano tentato subito alla nascita di stimolare manualmente ma invano … inspiegabilmente, dopo qualche minuto dalla preghiera, tenta di respirare, starnutisce, comincia a muovere le dita della mano, piange e da bluastro-cianotico che era riprende colore. È vivo! It is alive! E a circa due anni e mezzo dall’accaduto il bimbo non presenta alcun deficit: è normale!

Dio ha posto il suo sigillo sulla Causa della Serva di Dio! Segue giuramento dell’Arcivescovo, le nomine e i giuramenti del Delegato episcopale don Giuseppe Tuninetti, del Promotore di Giustizia don Valerio Andriano, del Notaio diacono Giovanni Sessa, del Perito medico Dottor Teresio Ferrando e della Postulatrice.

Sua Eccellenza si compiace delle benedizioni del Cielo sulla Piccola Casa, sui suoi figli che vengono dichiarati beati, segno che il carisma cottolenghino produce santità!

 

 

Deo gratias!


Piccola Casa della Divina Provvidenza, via S. G. Cottolengo, 14 - Torino, tel.+390115225111 — Cookie policy