"Grande evento": LA RELIQUIA DEL BEATO FRANCESCO PALEARI
 a Campegine
(4-7 gennaio 2014)

Questo “grande evento” è stato precedentemente preparato con nostalgia e desiderio profondo dalla comunità religiosa e dalla comunità parrocchiale insieme con il parroco per essere vissuto intensamente. Sono eventi particolari che creano emozione, che portano a una verifica e a un nuovo impegno per continuare il cammino spirituale di unione a Dio e ai fratelli.

Il giorno 4 gennaio, in mattinata, l’arrivo della reliquia del Beato Francesco Paleari, consegnataci dalla Superiora Provinciale di Milano, Suor Mirella. La reliquia ha sostato per alcune ore nella cappellina delle suore, per un momento di preghiera secondo il rito indicato nel sussidio preparato allo scopo. Con la comunità delle suore era presente anche il parroco Don Jacek. Tutti quanti hanno sostato in profonda preghiera personale e silenziosa.

Nel pomeriggio alle 17.30 la reliquia è stata portata in Chiesa ove era stato allestito un altarino con l’immagine “gigante” del Beato. Alle 18 la celebrazione della S. Messa prefestiva e la reliquia, partendo dalla sacrestia, è stata portata in forma solenne e collocata sull’altarino preposto. L’inizio della celebrazione è stato preceduto da una breve introduzione riferita alla circostanza. Durante l’omelia è stato sottolineato il riferimento alla vita dei santi, particolarmente al Beato Francesco Paleari. La reliquia è stata poi riportata nella cappella delle suore affinché esse, in diversi momenti, potessero godere di questa presenza sostando in preghiera.

Domenica 5 gennaio, all’inizio di ogni celebrazione, alle ore 9 e alle 11, la reliquia, accompagnata dal canto, è stata collocata al suo apposito posto. Nel pomeriggio, secondo il programma stabilito, nel salone della parrocchia c’è stato un incontro aperto a tutti i parrocchiani. L’incontro è stato presieduto da Padre Aldo Sarotto, invitato per l’occasione, preceduto dalla visione del DVD appositamente preparato. E’ stato un incontro positivo, interessante e molto partecipato.

Il giorno 6 gennaio, giorno dell’Epifania, durante la celebrazione della S. Messa, le suore hanno rinnovato per devozione la loro totale donazione a Dio e alla Chiesa mediante i tre voti di povertà, castità e obbedienza, secondo le Costituzioni delle Suore di S. Giuseppe Benedetto Cottolengo. Nel pomeriggio, la reliquia è stata portata nella Cappellina della Casa Famiglia (Casa Protetta) per una veglia di preghiera con la comunità parrocchiale. Sono stati messi in evidenza la figura, la missione e alcuni detti del Beato inerenti al Vangelo dai quali aveva attinto per meglio concretizzare la sua vita di donazione a Dio e ai fratelli.

Martedì 7 gennaio, alla presenza della reliquia, si è ancora celebrata la S. Messa nella Cappellina della “Casa Famiglia” con la partecipazione di numerosi ospiti, volontari e parrocchiani. Infine, la comunità delle suore di Compiano, è venuta a prelevare la reliquia. In conclusione, sono stati momenti forti di alta spiritualità, stimolanti per un impegno di vita concreta e fattiva a gloria di Dio e il bene dei fratelli.

Ringraziamo Dio Padre provvidente di questa bella occasione e per l’intercessione del Beato Francesco Paleari preghiamo di poter anche noi, un giorno, arrivare a possedere il Regno promesso a chi spende la vita facendo del bene.

Deo gratias!

 

 


Piccola Casa della Divina Provvidenza, via S. G. Cottolengo, 14 - Torino, tel.+390115225111 — Cookie policy