LA RELIQUIA DEL BEATO FRANCESCO PALEARI
 A Milano - Casa Provinciale e Santuario di San Camillo

La reliquia del Beato Paleari ha sostato una settimana nella Comunità della Casa Provinciale di Milano dove è stata venerata dalle Sorelle e dal Vicario Generale della Diocesi Mons. Del Pini, il quale, sottolineando il sorriso, le poche parole e la sua ossessione di non perdere tempo, ci ha esortate a percorrere la via della imitazione dei Santi e a diventarne Santi.

Successivamente, la reliquia è stata portata nel Santuario di S. Camillo, dedicato alla Madonna della Salute. Le celebrazioni sono iniziate con il S. Rosario e la S. Messa prefestiva di Sabato 28 Dicembre e sono proseguite con due S. Messe solenni la Domenica 29 Dicembre.

I Padri Camilliani hanno riservato alla Reliquia del Beato, una calda e fraterna accoglienza, ricordandolo con grande fervore e sottolineando l’importanza del cammino di Santità, possibile a tutti. Una Sorella è stata incaricata di evidenziare, al posto delle omelie, la figura e la spiritualità del nostro caro Beato. Ovunque, il passaggio della Reliquia, riesce a destare dal sonno la nostalgia di una santità quotidiana, semplice e sorridente come quella del Beato Francesco Paleari.

La Superiora Provinciale
Suor Mirella Bocchi

 

Al Santuario di San Camillo...

I Padri Camilliani hanno espresso il desiderio di avere la Reliquia nel loro Santuario per venerarla e far conoscere la figura del Beato Francesco Paleari alle persone che frequentano e partecipano ai momenti liturgici del Santuario.

La richiesta e la presenza della Reliquia nel Santuario Camilliano oltre che essere un gesto di amicizia tra le due Comunità, è stato soprattutto un momento di condivisione del “Carisma” dei due Fondatori. Sì perché S. Giuseppe Benedetto Cottolengo e San Camillo De Lellis sono due Santi della Carità: hanno donato tutta la loro vita per i poveri, i malati, i disabili e per chiunque fosse in difficoltà materiali e spirituali.

Inoltre, non a caso la Reliquia è arrivata proprio in questo Santuario dove si venera la Madonna della Salute. Il Beato Francesco Paleari che oggi veneriamo era un prete innamorato della Madonna. A Lei si rivolgeva nei momenti difficili, e nelle sue richieste veniva sempre esaudito. Infatti nella sua vita si legge che nei suoi primi anni di Sacerdozio aveva sofferto per problemi di salute: le malattie frequenti accompagnate da febbri ostacolavano il suo ministero sacerdotale. Quando i malanni si accentuarono si affidò alla Madonna; fece un pellegrinaggio ad Oropa per chiedere il dono della salute, della guarigione. Partì da Torino nonostante la febbre, salì a piedi al Santuario, a fatica, sotto il sole di agosto, facendo frequenti soste. Ma la sua fiducia in Maria non fu vana. Tornò da quel Santuario con più in forza e la febbre lo abbandonò per sempre.

Davanti a tutto questo non possiamo fare altro che lasciarci guidare dallo sguardo materno di Maria, dalla santità di S. Camillo, di S. Giuseppe Cottolengo e del Beato Francesco Paleari.


Piccola Casa della Divina Provvidenza, via S. G. Cottolengo, 14 - Torino, tel.+390115225111 — Cookie policy